Pubblicità con il corpo femminile 

 homepage   webmaster   chi siamo   contatto   site map   

14.10.2009 / 6.03.2015   



La commercializzazione del corpo femminile nei mass-media

Nei media di tutto il mondo si possono ammirare quei bei corpicini femminili. In parte stilizzati dai chirurghi ed in parte ritoccati dai grafici mediante Photoshop. Però, ad un tratto, si sente da parte femminile estremista, che tutto ciò è sbagliato!

Ma perché sbagliato? Qui, come maschio tifoso delle pari opportunità, sono di tutto un altro parere.




1 Il mio punto di vista religioso

Dio o la natura hanno creato il corpo della donna. Dio o la natura hanno creato questo corpo in tal modo che noi fessi uomini ci ronziamo intorno, come le farfallette gironzolano di notte intorno alle lampade.

Se ora però vogliamo nascondere questa opera divina, allora si tratta di un peccato mortale e pura blasfemia verso il creatore. Perché non abbiamo nessun diritto di nascondere le belle opere del creatore.

2 Il mio punto di vista scientifico

Se dalla natura ne risulta che un bel corpo femminile allenta certi fusibili nel cervello di noi maschi, allora si tratta di una faccenda puramente scientifica, della quale non ci si deve vergognare. Forse si dovrebbe fare solo attenzione che detti fusibili non saltino.

3 I miei motivi politici

Maschio e femmina non sono biologicamente identici. Se però vogliamo l'uguaglianza dei diritti di ambedue i sessi, allora questo fatto non si deve tralasciare nelle nostre riflessioni. Inoltre si devono prendere in considerazione anche le esigenze differenti dei due sessi e collocarle nel medesimo cestino politico. Altrimenti si parte da una base sbagliata, se si vogliono raggiungere le pari opportunità.

Se ora analizziamo i commenti che vorrebbero eliminare le belle donne dai media, mi sembra di essere ricaduto ai tempi dove si bruciavano le streghe. Particolarmente se questi commenti provengano da donne oltre i 50 anni di età. Allora si deve parlare di semplici problemi psicologici.

Però quello che mi fa veramente male nel sentire certe esclamazioni contro la commercializzazione del corpo femminile è il fatto, che questi commenti sono anti-femminili!







Copyright © 2009.11 Pierluigi Peruzzi
site map   |   feedbacks